Come far funzionare il proprio matrimonio

di Joyce Meyer

Come far funzionare il proprio matrimonio

L’immagine della corda a tre capi di cui parla Ecclesiaste 4:12 raffigura la forza che si crea quando due persone si accordano riguardo a qualcosa conformemente alla volontà di Dio per loro. Quando due persone diventano una cosa sola di comune accordo, diventano una vera potenza.

Quando due coniugi cominciano a trovare un accordo, il matrimonio può diventare una grande gioia. Sapevi che Dio non vi ha uniti per farvi essere infelici? Non vi ha messi insieme per litigare, stuzzicarvi o cercare di cambiarvi a vicenda. Nella versione “The Amplified Bible”, la Bibbia dice in 1 Pietro 3:2 che una moglie deve trovare gioia nel marito. Purtroppo, raramente sento le donne dire: “Sai, mio marito mi dà tanta gioia”. Ma Dio vuole che troviamo gioia l’uno nell’altra, vuole che ci divertiamo insieme. Dovete ridere e divertirvi insieme!

Come “diventare una cosa sola”

Ma come possono diventare una cosa sola due individui con personalità molto diverse tra loro, che non pensano allo stesso modo, che percepiscono tante cose in maniera differente e a cui addirittura piace mangiare cose diverse? Sappiamo bene che questo non accade nel momento in cui due sposi dicono: “Lo voglo”. Diventare una cosa sola è un processo che richiede tempo.

Molte volte, la parte più lunga di tale processo avviene a livello mentale. Le coppie spesso impiegano tempo ad accordarsi sul modo di pensare riguardo alle cose. Ma come si svolge questo processo di accordo mentale? Gran parte dei problemi coniugali comprende litigi dovuti a problemi di comunicazione, malintesi a livello sessuale, questioni economiche, obiettivi diversi e disaccordo sul modo di allevare i figli. Tutte queste cose coinvolgono principalmente la nostra mente, la nostra volontà e le nostre emozioni, e quasi mai il nostro spirito o il nostro corpo. A livello spirituale possiamo sapere quale sia la cosa giusta da fare, ma non significa che finiremo per farla.

Il potere della concordia

La Bibbia dice che dovremmo essere concordi. Mio marito, Dave, e io abbiamo personalità totalmente opposte, eppure Dio ci ha avvicinati sempre più, tanto che stiamo cominciando a pensare in maniera più simile e spesso desideriamo le stesse cose. Continuiamo ad avere due personalità diverse, ma ora riusciamo a vedere che Dio ha messo intenzionalmente insieme le nostre differenze: non è stato un caso. Dio sapeva che ciascuno dei nostri punti di forza e di debolezza avrebbe completato l’altro quando siamo diventati una cosa sola. Adesso nessuno di noi pensa più: “Ma perché non sei come me?”. Ci rendiamo conto che la cosa migliore è che ciascuno di noi sia esattamente la persona che Dio l’ha creata per essere. Adesso nessuno di noi si irrita riguardo alle debolezze dell’altro, ma piuttosto facciamo leva sui suoi punti di forza e gioiamo l’uno dell’altra.

Non esistono due persone che necessitano di andare più d’accordo di due che sono sposate. Dio ha fatto così tanto per Dave e me da quando abbiamo messo da parte la discordia e abbiamo imparato a umiliarci al punto di non dover avere sempre ragione. Nelle nostre case tanti litigi nascono per via di questioni che non sono poi così importanti. Se volete che il vostro matrimonio e la vostra vita di preghiera siano potenti, dovete andare d’accordo. Potete imparare a dissentire garbatamente, senza litigare.

La domanda è: come possono due persone che non hanno lo stesso modo di pensare imparare ad andare d’accordo? L’accordo si ha quando le persone coinvolte smettono di essere egoiste. Tanti adulti mostrano ancora segni di egoismo, che si traduce in atteggiamenti che dicono: “Voglio quello che voglio quando lo voglio, e non mi importa cosa vuoi tu perché io voglio quello che io voglio”. L’egoismo consiste nel focalizzarsi su se stessi in maniera immatura. Se ciascuno di noi imparasse a esprimere i propri desideri ma a scegliere di fare ciò che è meglio per il resto della famiglia, troveremmo pace. Basterebbe che ci importasse delle esigenze del nostro coniuge, che fossimo disposti a umiliarci e che facessimo quello che possiamo per soddisfarle.

Facebook icon Twitter icon Instagram icon Pinterest icon Google+ icon YouTube icon LinkedIn icon Contact icon