Sono gli umili che ricevono aiuto

Sono gli umili che ricevono aiuto

Umiliatevi dunque [abbassatevi, stimandovi con una più bassa misura] sotto la potente mano di Dio, affinché egli vi innalzi a suo tempo (1 Pietro 5:6, AMP)

Poiché Gesù ci invita a gettare su di Lui le nostre ansietà e preoccupazioni, per quale motivo tanti di noi si rifiutano di mollare la presa? Forse non ci rendiamo conto di quanto siamo infelici quando ci trasciniamo dietro il peso della preoccupazione.

L’unico modo per avere vittoria nella nostra vita è quello di seguire la saggezza di Dio, e Lui dice che, se vogliamo godere di pace interiore, dobbiamo smettere di preoccuparci. Quando dunque si verificano situazioni che ci fanno preoccupare, abbiamo bisogno dell’aiuto di Dio. Come possiamo riceverlo? In 1 Pietro 5:6 è scritto che dobbiamo umiliarci.

Sembrerebbe piuttosto chiaro e semplice, eppure tanti continuano ad affannarsi perché sono troppo testardi per chiedere aiuto. Eppure, sono gli umili che ricevono aiuto. Quindi, se fare a modo tuo non funziona, perché non provi il modo di Dio?

È quando ci umiliamo e chiediamo aiuto a Dio che Lui è in grado di rilasciare la Sua potenza nelle nostre situazioni. È solo allora che possiamo veramente goderci la vita. Oggi, dunque, umiliati e permettigli di occuparsi delle tue preoccupazioni.

Spunto di preghiera:

Signore, so di non potermi gestire la vita da solo e al tempo stesso avere pace, quindi oggi mi umilio e Ti chiedo aiuto. Mi fido di Te e Ti affido il controllo della mia vita.

Facebook icon Twitter icon Instagram icon Pinterest icon Google+ icon YouTube icon LinkedIn icon Contact icon